Torna alla Home
Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 25/03/2017
Home > AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE > Attività e procedimenti > Tipologie di procedimento > Servizi Sociali > Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli Anno 2015

FONDO DESTINATO AGLI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI - 

ANNUALITÀ 2015

  

DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO
Erogazione di contributi  integrativi per il pagamento dei canoni di locazione a  beneficio dei conduttori di immobili che si trovino ai sensi dell'art. 2 del  D.M. 14 maggio 2014 in una situazione di morosità incolpevole si intende “la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare.”
La sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone è accertata dal Comune attraverso la verifica del nesso tra il mancato pagamento dell'affitto e la causa di crisi economica o malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare tale da incidere/aver inciso in maniera considerevole sul reddito complessivo del nucleo stesso; in particolare, a dimostrazione della incolpevolezza della morosità, l'interessato dovrà dimostrare la regolarità nei pagamenti degli affitti negli anni precedenti all'insorgere della riduzione della capacità reddituale  anche qualora il contratto di locazione sia stato stipulato per un alloggio ubicato in Comune diverso da quello di attuale residenza. 

 

Possono presentare domanda di contributo i nuclei familiari conduttori di immobili in possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti oggettivi:
- nuclei familiari in cui, entro e non oltre la data di pubblicazione del presente Avviso pubblico, il destinatario della intimazione di sfratto per morosità incolpevole come sopra definita ovvero uno dei componenti del nucleo familiare residente nell'alloggio, sia un lavoratore dipendente, autonomo o precario colpito dalla crisi economica, con conseguente riduzione della capacità reddituale per un evento quale:
1.    licenziamento
2.    accordi aziendali o sindacali con riduzione dell'orario di lavoro;
3.    cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;
4.    cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, aperte da almeno dodici mesi, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
5.    mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;
6.    malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare tale da incidere / aver inciso in maniera considerevole sul reddito complessivo del nucleo stesso;
La domanda deve essere inoltrata dal destinatario della intimazione di sfratto.

Requisiti soggettivi:
a) reddito ISE del nucleo familiare di appartenenza, non superiore ad € 35.000,00 o reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE non superiore ad € 26.000,00; In entrambi i casi, i valori per il calcolo della capacità economica devono essere desunti dai redditi prodotti nell’anno 2013;
b) essere destinatario, entro e non oltre la data di pubblicazione del presente Avviso pubblico, di un atto di intimazione di sfratto per morosità incolpevole, con citazione per la convalida;
c) essere titolari di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato   iscritta al N.C.E.U., che non sia classificata nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9, ubicata nel Comune di Grottammare e avere residenza anagrafica nel predetto alloggio oggetto della procedura di rilascio, da almeno un anno;
d) cittadinanza italiana o di un paese dell'UE, ovvero, in caso di cittadini non appartenenti alla U.E. possesso di un regolare titolo di soggiorno;
e) non essere titolari nè il richiedente nè gli altri membri del nucleo familiare, del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione  su un alloggio fruibile ed  adeguato alle esigenze del nucleo familiare nell'ambito del territorio provinciale
.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

-       Decreto Legge 31 agosto 2013 nr. 102, art. 6 c.5, convertito con modificazioni nella L. 28/10/13 nr. 124 – “Misure di sostegno all'accesso all'abitazione e al settore immobiliare” con il quale è stato istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, un Fondo per ciascuno degli anni 2014 e 2015, destinato agli “inquilini morosi incolpevoli” residenti nei Comuni ad alta densità abitativa;

-       Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 202 del 14 maggio 2014, attuativo dell’art 6 comma 5 del D.L. 102/2013;

-       DGR nr. 1119 del 06.10.2014, con cui la Regione Marche, ha approva le linee guida per l'utilizzo del fondo suddetto, stabilendo i requisiti minimi per beneficiare dei contributi ed i criteri per la determinazione dell'entità dei medesimi ( Allegato A della stessa DGR);

-       DGR nr. 125 del 02.03.2015, con cui la Regione Marche, su richiesta dei Comuni interessati, ha modificato i criteri di riparto delle risorse già stabiliti con DGR n. 1119/2014;

-       Decreto del Dirigente del P.F. Edilizia ed Espropriazione della Regione Marche, nr.66/EDI del 13.10.2015 con il quale è stato stabilito il riparto del Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli – Fondi 2015 riservato ai Comuni ad alta densità abitativa di cui alla delibera CIPE n. 87/2003

-       Delibera di Giunta Comunale n. 231 del 17 novembre 2015 ad oggetto “Fondo Destinato Agli Inquilini Morosi Incolpevoli (Fondo 2015): Direttive”,

-       Determinazione  n. 82 del 23.11.2015 dei Servizi Sociali ad oggetto Fondo Destinato Agli Inquilini Morosi Incolpevoli. Annualità 2015. Approvazione Bando, Modulistica E Modalità Di Presentazione Delle Domande

 

 

ISTRUTTORIA
Unità organizzativa responsabile:
Ufficio Servizi Sociali
Responsabile del procedimento: Daniela D'Alessio
Recapito telefonico: 0735.739236
Casella di posta elettronica istituzionale:assistenza@comune.grottammare.ap.it


PROVVEDIMENTO FINALE
Ufficio competente all'adozione:
Ufficio Servizi Sociali
Responsabile dell'ufficio: Antonietta Maria Di Carlantonio - Responsabile 1° Area-Igor Vita
Recapito telefonico: 0735.739235 - 0735/739236

Casella di posta elettronica istituzionale:assistenza@comune.grottammare.ap.it


ATTI E DOCUMENTI DA ALLEGARE ALL'ISTANZA
Al fine di consentire l’istruttoria delle domande presentate, i richiedenti dovranno presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta sul Modello di richiesta predisposto dal Comune  che reca tutte le dichiarazioni sostitutive attestanti il possesso dei requisiti richiesti per l'accesso al beneficio e le informazioni necessarie ai fini della determinazione del contributo in relazione a quanto indicato nel bando al paragrafo D, Categorie A, B, C, di inquilini.
Nel predetto modello il richiedente dovrà inoltre dichiarare:
- nel caso di inquilini di cui al paragrafo D, Cat. A) del presente Avviso;
    l'impegno a presentare entro i termini e con le modalità stabilite dall'Amministrazione comunale, il nuovo contratto di locazione a canone concordato inferiore di almeno il 10% rispetto al canone  in vigore alla data di emanazione dell'Avviso Pubblico ,  pena la revoca del contributo concesso;
- nei casi di inquilini di cui al paragrafo D, Cat. B) del presente Avviso;
    indicazione dell'importo della cauzione e del canone mensile del nuovo contratto;
     l'impegno a presentare entro i termini e con le modalità stabilite dall'Amministrazione comunale, copia del nuovo contratto  di locazione registrato,  pena la revoca del contributo concesso;

I richiedenti dovranno allegare in copia la seguente documentazione:
a) copia delle ricevute di pagamento dei canoni di locazione relativamente ad almeno un anno precedente l'insorgere della morosità o altra documentazione idonea ad attestare il regolare pagamento per il medesimo periodo;
b) copia del contratto di locazione registrato relativo all'alloggio oggetto di procedura di sfratto;
c) copia dell'atto di intimazione di sfratto per morosità  con citazione per la convalida o, in caso di sfratto esecutivo, copia dell'atto convalidato con indicazione della data di accesso dell'Ufficiale Giudiziario;
d) documentazione idonea a dimostrare il nesso causale tra l'insorgere della riduzione della capacità reddituale e  la condizione di morosità incolpevole e precisamente:
•    copia atto di licenziamento;
•    copia accordo aziendale o sindacale con riduzione dell'orario di lavoro;
•    copia accordo o comunicazione inerente l'applicazione della cassa integrazione ordinaria o straordinaria;
•    documentazione attestante la cessazione di attività libero-professionali o di impresa registrata (aperta da almeno dodici mesi), derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
•    documentazione comprovante il mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;
•    documentazione comprovante la malattia grave, l'infortunio o il decesso di un componente del nucleo familiare che abbia inciso in maniera considerevole sul reddito complessivo del nucleo stesso;
e) Dichiarazione del proprietario dell'alloggio redatta  alternativamente nel Quadro A, B,  o C, rispettivamente per gli inquilini di cui al precedente paragrafo D, Cat. A, B, C, corredata da documento di identità del proprietario medesimo recante l’indicazione dell’importo massimo da destinare alle spese  legali e l'autorizzazione al Comune di Grottammare al trattamento dei propri dati personali (in particolare codice IBAN, dati anagrafici, dati sull'alloggio).
Inoltre per i cittadini non appartenenti a Paesi dell’Unione europea
•    Carta di soggiorno ovvero permesso di soggiorno   
 


MODULISTICA NECESSARIA
Il Bando e la modulistica necessaria compresi i fac simile per le autocertificazioni, è consultabile e scaricabile nella sezione "Download correlati" in fondo alla pagina, possono altresì essere ritirati, oltre che  presso l’Ufficio del Servizio Assistenza alla Persona, presso lo sportello  Ufficio per le Relazioni con il Pubblico negli orari di apertura al pubblico.



INFORMAZIONI
Ufficio di riferimento:
Ufficio Servizi Sociali

Orari di apertura:Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00 Martedì e Giovedì dalle 16.00 alle 18.00
Modalità di accesso:c/o MUNICIPIO - Via Marconi n. 50 (Primo piano)
Recapito telefonico: 0735. 739228  - 0735.739236
Casella di posta elettronica istituzionale:assistenza@comune.grottammare.ap.it



DOVE PRESENTARE L'ISTANZA
Ufficio:Servizio
Ufficio Servizi Sociali
Orari di apertura:Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00 Martedì e Giovedì dalle 16.00 alle 18.00 
Modalità di accesso:c/o MUNICIPIO - Via Marconi n. 50 (Primo piano)
Recapito telefonico:
0735. 739228 - 0735.739236
Casella di posta elettronica istituzionale: assistenza@comune.grottammare.ap.it

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE
14 DICEMBRE 2015

La domanda, debitamente sottoscritta dal richiedente ovvero dal destinatario della intimazione di sfratto, corredata di fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità o, in caso contrario, recante in calce la dichiarazione che i dati ivi trascritti sono tuttora validi e veritieri, va redatta su apposito modulo e relativi allegati predisposti dal Comune recanti le dichiarazioni sostitutive inerenti tutti i requisiti per l'accesso al beneficio richiesto. La domanda deve essere presentata entro e non oltre il termine sopra indicato a pena d'esclusione, direttamente all’Ufficio Protocollo  sito al Piano Terra della sede comunale di via Marconi, 50,  dal lunedì al venerdì - mattino dalle ore 09:00 alle ore 13:30 – oltre a martedì e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18:00-

 

COME OTTENERE INFORMAZIONI SUI PROCEDIMENTI IN CORSO
Per informazioni è a disposizione l'
Ufficio Servizi Sociali , c/o MUNICIPIO - Via Marconi n. 50 (Primo piano), con i seguenti orari di apertura al pubblico:
Lunedì  - Mercoledì - Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00   Martedì e Giovedì dalle 16.00 alle 18.00
Recapito telefonico:Tel.
0735. 739228 - 0735.739235 - 0735.739236
Casella di posta elettronica istituzionale:assistenza@comune.grottammare.ap.it  


 

TERMINE FISSATO PER LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: Entro 30gg dalla Determinazione di liquidazione del contributo


Il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato
. Non previsto

Il procedimento può concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione. Non previsto

STRUMENTI DI TUTELA
La tutela giurisdizionale davanti al giudice amministrativo è disciplinata dal codice del processo amministrativo


PAGAMENTI
Modalità di erogazione del contributo come disciplinato dal Bando


POTERE SOSTITUTIVO
Modalità per attivare il potere sostitutivo: Decorso il termine fissato per la conclusione del procediemento, l'interessato può presentare istanza per l'attivazione del potere sostitutivo.
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo: Dott.ssa Angela Piazzolla
Recapito telefonico: 0735 739 229
Casella di posta elettronica istituzionale: segretario@comune.grottammare.ap.it

 

Download Correlati
download 0A_Bando_Morosità_Incolpevole_2015 0A_Bando_Morosità_Incolpevole_2015 314.18 Kbytes, formato pdf
download 0B_Modello domanda morosità incolpevole 2015 0B_Modello domanda morosità incolpevole 2015 390.06 Kbytes, formato pdf
(C) Copyright 2009 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte
Sito XHTML 1.0 / CSS 2.1 compliant realizzato dalla Topnet Telecomunicazioni - Luglio 2009