Richiesta di attribuzione di numero civico

Descrizione del servizio

A seguito della costruzione di un nuovo edificio o della modifica dell’accesso ad un edificio è necessario richiedere il numero civico.

Solo dopo aver ottenuto il numero civico si potrà procedere all’accatastamento presso l’Agenzia del Territorio.

In caso di accatastamento incompleto dei dati di toponomastica i professionisti dovranno provvedere alla rettifica degli accatastamenti effettuati.

Riferimenti normativi
D. Lgs. 30/04/1992, n. 285
L. 24/12/1954, n. 1228
D.P.R. 30/05/1989, n. 223
ISTAT – Anagrafe della popolazione residente – Metodi e norme, Serie B.29 – Edizione 1992

Modalità di accesso e costi

Per ottenere l’attribuzione di un numero civico, il proprietario dell’immobile, o a chi abbia titolo, deve presentare al Comune l’apposito modello di richiesta, a cui va allegato uno schema di elaborato planimetrico.

Sull’istanza va apposta la marca da bollo da € 16,00.

L’istruttoria può richiedere tempi variabili, il rilascio avviene comunque in un tempo massimo di 30 giorni.

La comunicazione di avvenuta assegnazione viene inviata direttamente a mezzo posta elettronica o posta ordinaria al richiedente.

A seguito dell’attribuzione del numero civico, il richiedente collocherà a proprie spese la targa, ben visibile dalla pubblica via, in alto a destra del portone d’ingresso o sul pilastro destro del cancello pedonale di accesso.

 

Quando e come presentare la richiesta

La domanda può essere presentata:

  • personalmente presso l’Ufficio Anagrafe;
  • via fax, al numero 0735/322010
  • con raccomandata all’indirizzo: Comune di Grottammare, Via Marconi, 50 63066 Grottammare apponendo sulla busta la dicitura “Attribuzione numero civico”
  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo comune.grottammare.anagrafe@emarche.it
  • con e-mail all’indirizzo anagrafe@comune.grottammare.ap.it allegando la dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del richiedente, entrambe acquisite mediante scanner oppure firmate con firma digitale del dichiarante
  • tramite il portale delle Istanze Online del Comune.

Ultimo aggiornamento

21/12/2020, 17:37