Contributi alle famiglie con persone con disturbi dello spettro autistico

Descrizione del servizio

Con la L.R. 9 ottobre 2014 n. 25 “Disposizioni in materia di disturbi dello spettro autistico”, la Regione Marche intende promuovere la piena integrazione sociale, scolastica e lavorativa delle persone con disturbo dello spettro autistico, nel rispetto della normativa statale vigente in materia, riconoscendo tale patologia altamente invalidante in quanto determina una alterazione precoce e globale di tutte le funzioni essenziali del processo evolutivo.

Tra i vari interventi previsti dalla suddetta legge, vi è quello indicato all’art. 11 relativo alla concessione di contributi alle famiglie con persone affette da disturbi dello spettro autistico per le spese sostenute per interventi educativi/riabilitativi, basati sui metodi riconosciuti dall’Istituto Superiore della Sanità, da parte di operatori specializzati.

Il contributo viene erogato agli aventi diritto, per il tramite degli enti capofila degli Ambiti Territoriali Sociali a seguito delle istruttoria delle domande effettuata dai Servizi Sociali.

Modalità di accesso e costi

Con la Deliberazione di Giunta n° 493 del 16/05/2017 “L.R. 25/2014 art 11 – Contributi alle famiglie con persone con disturbi dello spettro autistico – Anno 2017” la Regione Marche ha provveduto a indicare i criteri per accedere al contributo regionale da parte delle famiglie con persone affette da disturbo dello spettro autistico per le spese sostenute per interventi educativi/riabilitativi, basati sui metodi riconosciuti dall’Istituto Superiore della Sanità, secondo quanto indicato all’art.11 della L.R. 9 ottobre 2014 n°25 “Disposizioni in materia di disturbi dello spettro autistico”.

Infatti tale atto individua, per il periodo 01.10.2016/30.05.2017, le procedure amministrative da porre in essere ai fini del conseguimento del contributo regionale da parte delle famiglie con persone con disturbi dello spettro autistico.

Requisiti essenziali, come da allegato “A” della DGR n°493/2017, sono:

La certificazione della diagnosi di autismo effettuata da uno dei soggetti di cui all’art. 5 comma 4, lett. b), c), d) ed e) e comma 5, lett. b), c), d), ed e) della L.R. n°25/2014

Art 5 comma 4

La rete integrata di servizi per l’età evolutiva indicata al comma 1 include:
b) Unità multidisciplinari dell’età evolutiva – UMEE operanti in ciascuna Area vasta e centri ambulatoriali di riabilitazione pubblici e privati facenti funzioni UMEE;
c) centri ambulatoriali di riabilitazione pubblici e privati accreditati ai sensi della legge regionale 16 marzo 2000, n. 20 (Disciplina in materia di autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio, accreditamento istituzionale e accordi contrattuali delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private);
d) strutture di neuropsichiatria infantile delle aziende sanitarie; e) Centro regionale autismo per l’età evolutiva; …

Art 5 comma 5

La rete integrata di servizi per l’età adulta indicata al comma 1 include:
b) Unità multidisciplinari dell’età adulta – UMEA operanti in ciascuna Area vasta e centri ambulatoriali di riabilitazione pubblici e privati facenti funzioni UMEA;
c) centri ambulatoriali di riabilitazione pubblici e privati accreditati ai sensi della l.r. 20/2000;
d) dipartimenti di salute mentale dell’ASUR;
e) Centro regionale autismo per l’età adulta;

Rendiconto delle spese sostenute nel periodo specificato nel bando per interventi riabilitativi basati sui metodi riconosciuti dall’Istituto Superiore della Sanità ed imputabile alle finalità per cui viene richiesto il contributo.

Non sono previsti costi a carico dell’utenza.

Quando e come presentare la richiesta

Con la DGR n. 493/2017 “L.R. 25/2014 art. 11 Contributi alle famiglie con persone con disturbi dello spettro autistico – Anno 2017” – Tempi e modalità per la presentazione delle domande”, la regione Marche ha dato scadenza entro il 30 giugno 2017 alle famiglie con persone con disturbi delle spettro autistico, in possesso dei requisiti di cui all’Allegato “A”, per presentare al proprio Comune di residenza la richiesta relativamente alle spese sostenute nel periodo 01.10.2016/30.05.2017.

Modulistica

Il modello di domanda, di volta in volta pubblicato coi Decreti Regionali che definiscono i tempi e modalità per la presentazione delle domande e della rendicontazione, è disponibile presso il Comune di Grottammare, ufficio Servizi Sociali nei giorni e orari di apertura sotto specificati.

Ultimo aggiornamento

27/11/2020, 16:22