Assegno di cura per la non autosufficienza

Descrizione del servizio

È un contributo regionale volto a favorire la permanenza o il ritorno in famiglia e nel proprio contesto di vita dell’utente ultrasessantacinquenne, non autosufficiente, attraverso il potenziamento complessivo del sistema delle cure domiciliari.

L’importo dell’assegno di cura è di € 200,00 mensili erogato per 12 mesi.

Modalità di accesso e costi

Per accedere al contributo bisogna:

  • essere residenti nel Comune di Grottammare;
  • aver compiuto i 65 anni di età;
  • essere dichiarata non autosufficiente con certificazione di invalidità pari al 100% e usufruire di indennità di accompagnamento. Vale la certificazione di invalidità anche per il caso di cecità. È equiparato l’assegno per l’assistenza personale continuativa erogato dall’INAIL se rilasciato a parità di condizioni dell’indennità di accompagnamento dell’INPS. Non possono presentare domanda di assegno le persone per le quali non si sia ancora concluso il procedimento per il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
  • usufruire di una adeguata assistenza presso il proprio domicilio o presso altro domicilio privato;
  • essere in possesso di attestazione ISEE.

Non sono accoglibili le domande di coloro che vivono in modo permanente in strutture residenziali (es. residenze protette, RSA).

L’assegno di cura è incompatibile con:

  • l’intervento HOME CARE PREMIUM effettuato dall’INPS;
  • il servizio SAD (assistenza domiciliare).

L’assegno di cura è alternativo all’intervento a favore di persone in condizioni di disabilità gravissime di cui art.3 del D.M. 26/09/2016.

Documentazione necessaria:

  • Documento di identità;
  • Certificazione di invalidità pari al 100%;
  • Certificazione di fruizione dell’indennità di accompagnamento;
  • Attestazione ISEE valida (o DSU se non ancora in possesso di attestazione);
  • Contratto di assunzione del collaboratore familiare (se presente).

Non sono previsti costi a carico dell’utenza.

Quando e come presentare la richiesta

La domanda per l’assegno di cura per la non autosufficienza può essere presentata solo durante il periodo previsto dall’avviso pubblico dell’Ambito Territoriale Sociale 21

La domanda per accedere al contributo “Assegno di cura”, redatta su apposito modello pubblicato con il bando, deve essere presentata entro la scadenza prevista dal bando stesso al protocollo del Comune di San Benedetto del Tronto.

L’Ambito 21, ricevute le domande, procede all’istruttoria e predispone una graduatoria provvisoria in base ai valori ISEE. La suddetta graduatoria non dà immediato diritto al contributo, il quale è subordinato agli esiti della successiva fase di valutazione dei casi da parte dell’assistente sociale.

Ultimo aggiornamento

20/02/2021, 11:14