“Housing first”, proposta ATS 21 per il Palazzo Ottaviani

 

Se ne discuterà in Consiglio comunale giovedì 23, in approvazione anche l’estinzione parziale di un mutuo

La proposta dell’Ambito Territoriale Sociale 21 di allestire soluzioni abitative di emergenza presso il Palazzo Ottaviani arriva all’attenzione del Consiglio comunale per l’approvazione dello schema di accordo di collaborazione tra enti. Il progetto è legato all’ottenimento di 176.000 € di fondi Pnrr da parte dell’ente territoriale e riguarda tre appartamenti al primo piano dell’immobile comunale in via Sant’Agostino, già destinato a edilizia popolare e prossimo alla ristrutturazione. L’argomento verrà discusso nella prossima seduta del civico consesso, fissata a giovedì prossimo, 23 novembre, alle ore 16 nella Sala consiliare.

L’appuntamento è caratterizzato anche dall’approvazione delle linee programmatiche per il mandato amministrativo, il documento cioè con cui gli amministratori delle città esprimono gli indirizzi relativi alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato secondo quanto previsto dal Testo unico degli Enti locali (articolo 46 comma 3 del D. lgs 267/2000).

I lavori del Consiglio potranno essere seguiti anche in diretta streaming nel canale “Comune di Grottammare” della piattaforma You Tube.

GLI ALTRI PUNTI.

Con una proposta di risparmio di 33.436,41 € per le casse comunali, inoltre, si chiederà al Consiglio di approvare l’utilizzo di € 52. 874,66 – dalle somme accantonate e destinate per disposizione di legge esclusivamente alla riduzione dei finanziamenti (10% dei proventi da alienazioni di beni immobili) – per la parziale estinzione di un mutuo acceso presso Cassa Depositi e Prestiti SpA. Il mutuo era stato acceso nel 2007 per realizzare l’impianto fotovoltaico sul tetto della Scuola dell’Infanzia in via Battisti (scadenza 2044, già rinegoziato nel 2020). Tra tutti i finanziamenti in corso di ammortamento, è stato individuato quello a tasso più elevato, con conseguente vantaggio finanziario e riduzione delle rate future.

Sempre in ambito finanziario, l’ordine del giorno presenta una variazione del bilancio di previsione 2023-2025 e l’approvazione del Documento unico di programmazione-DUP 2024-2026.

Le principali voci della manovra sono riferibili a: applicazione dell’avanzo di amministrazione per costruire nuovi loculi cimiteriali (€ 675.116), applicazione dell’avanzo vincolato per il progetto Contratto Quartiere II (€ 438.130,02), rimborso dei proventi da concessioni edilizie (€ 55.230), estinzione anticipata di debiti di finanziamento ai sensi dell’articolo 7, comma 5 del decreto legge n. 78 del 2015 (€ 52.874,66), interventi sul patrimonio pubblico finanziati da avanzo destinato (€ 87.439,88), accensione di mutuo per lavori Scuola Speranza (€ 300.000), contributo regionale da erogare ai privati che hanno fatto richiesta di abbattimento delle barriere architettoniche ai sensi della L.R. 13/89* (€ 38.105,51).

Il Documento Unico di Programmazione è il documento propedeutico all’avvio dell’iter di approvazione di bilancio. La Giunta presenta al Consiglio tale atto entro il 31 luglio per la successiva approvazione. Quest’anno, tale scadenza è slittata in quanto si è insediata la nuova Amministrazione che ha 180 giorni per approvare le linee programmatiche di mandato fondamentali per tutta la programmazione contenuta nel DUP.

In questa seduta, il Consiglio dovrà discutere la proposta di approvazione dell’adesione alla Stazione unica appaltante della Regione Marche (SUAM), per lo svolgimento di procedure di affidamento di lavori, servizi e forniture.

In discussione, ci sarà anche la modifica del programma triennale dei lavori pubblici (2023-25) e dell’elenco annuale 2023, ai fini dell’approvazione.

È pure compito di questa seduta la nomina del componente del consiglio di amministrazione dell’azienda pubblica di servizi alla persona “ASP Contessa Maddalena Pelagallo” espresso dai gruppi di minoranza.

*La Legge del 9 gennaio 1989, n.13 reca le disposizioni per favorire il superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici residenziali privati già esistenti per garantire una maggiore accessibilità, fruibilità e vivibilità degli spazi edificati a coloro che soffrono di una ridotta o impedita capacità motoria attraverso la concessione di contributi).

MOZIONI E INTERROGAZIONI.

I lavori del Consiglio saranno preceduti dalla presentazione di 8 interrogazioni e 3 mozioni.

Tre interrogazioni tratteranno argomenti legati al Codice della strada. Si tratta di: “Uso improprio degli stalli di carico/scarico merci” e “Sicurezza stradale all’intersezione via Pascoli/Piazza Carducci” (presentate dal consigliere Lorenzo Vesperini capogruppo Città Unica), “Piano di manutenzioni strade comunali – Riparto proventi derivanti da sanzioni per violazione al Codice della strada” (presentata dal consigliere Marco Sprecacé capogruppo di Grottammare C’è).

Ancora per il gruppo Grottammare C’è, si parlerà di TaRi, con l’interrogazione promossa dal consigliere Giuliano Vagnoni relativamente alle detrazioni per imprenditori agricoli, di “Rimozione delle barriere architettoniche nel civico cimitero” su iniziativa della consigliera Federica Concetti, e di “Installazione case dell’acque” su proposta del consigliere Marco Sprecacè.

Dei consiglieri del gruppo Fratelli d’Italia Tiziana Stampatori e Raffaele Rossi è l’interrogazione relativa al Concorso letterario “Città di Grottammare”. L’ultima interrogazione in programma è a firma del consigliere Lorenzo Vesperini del gruppo Città Unica e verte su “Bidoni raccolta rifiuti in via San Tommaso d’Aquino”.

Le mozioni riguardano: il villaggio della piccola pesca per la concessione di box (mozione congiunta gruppi Grottammare C’è e Fratelli d’Italia), l’installazione di una centralina per il controllo elettromagnetico in zona Montesecco e interventi urgenti a contrasto degli allagamenti lungo la Sp Valtesino (entrambe a firma del consigliere Lorenzo Vesperini capogruppo Città Unica).

 

21.11.2023

 

Pina Ventura
ufficio stampa

Data:

21 Novembre 2023

logo Consiglio
logo Consiglio
0 Shares
  • 0 Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Print
  • More Networks
Copy link