Consiglio, giovedì 28 l’ultima seduta dell’anno

 

All’ordine del giorno le previsioni finanziarie per il 2024, la seduta alle 15.30 anche in streaming

Il Consiglio comunale chiude il 2023 con le previsioni finanziarie del prossimo anno: nel corso della prossima e ultima seduta in programma giovedì 28 dicembre verrà portato in approvazione il bilancio di previsione 2023-2025. I lavori avranno inizio alle ore 15.30, nella Sala consiliare di Palazzo Ravenna.

Tra gli argomenti in discussione ci sono anche il Regolamento per l’amministrazione condivisa dei beni comuni e la gestione dell’impianto sportivo Tesino nord, dove i lavori di riqualificazione agli sgoccioli richiamano l’attenzione del Consiglio sulle linee di indirizzo da stabilire per l’affidamento.

La riunione dell’assise potrà essere seguita anche in diretta streaming attraverso il canale “Comune di Grottammare” della piattaforma YouTube.

L’apertura è affidata a una serie di interrogazioni promosse dai gruppi consiliari: per il gruppo Grottammare c’è la consigliera Federica Concetti è la firmataria dell’interrogazione sulla rimozione delle barriera architettoniche nel pubblico cimitero, con il consigliere Giuliano Vagnoni si parlerà di Piano regolatore , mentre sono firmate dal capogruppo Marco Sprecacè quelle sugli attraversamenti pedonali della Ss16 nel tratto del quartiere Ischia, sull’installazione della scultura nella pineta di piazza Kursaal e sui lavori del plesso scolastico in via Firenze-aggiornamenti; per il gruppo Fratelli d’Italia, i consiglieri Tiziana Stampatori e Raffaele Rossi interrogano l’Amministrazione sull’incarico esterno per la stima del valore della farmacia comunale, su appalti e contratti inerenti i servizi sociali gestiti direttamente dall’ente e sull’abbattimento delle barriere architettoniche nei plessi scolastici. Entrambi di gruppi consiliari di minoranza sono inoltri promotori di una mozione riguardante le indennità percepite dai componenti della Giunta.

In tema di finanze, il bilancio in approvazione ha un valore complessivo di 34.635.072,49€, di cui spese correnti per 17.856.596,53€, spese di investimento per 3.477.422,93€, rimborso rata capitale mutui per 582.908,05€, partite di giro per 4.718.144,98€, giroconti per eventuali chiusure di anticipazioni di tesoreria 8.000.000,00€.

La novità per il 2024 riguarda la modalità di finanziamento delle spese correnti: grazie all’aumento del trasferimento del fondo di solidarietà, alla razionalizzazione delle spese per le utenze, al recupero del coattivo e ad una riduzione del fondo crediti di dubbia esigibilità (previsto in bilancio per 1.121.840,08 €) si è evitato di finanziare la parte corrente con la vendita degli immobili.

Dall’altra parte ci sono stati aumenti della spesa dovuti al rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici per circa 150.000 € e tagli di risorse provenienti dallo Stato da contabilizzare tra le spese quale contributo alla finanza pubblica.

In merito alle spese di investimento, il prospetto seguente mostra i principali interventi programmati e le relative fonti di finanziamento:

Argomento di fine anno anche quello della razionalizzazione delle società partecipate. Si tratta di un adempimento di legge attraverso il quale viene fotografata la situazione delle società detenute dall’ente al 31 dicembre 2022 per verificarne i requisiti e, dunque, il mantenimento o la dismissione delle relative quote.  Le società partecipate sono: CIIP (4,26%), Picenambiente (5,82%), e la società indiretta Hidrowatt (detenuta per mezzo della CIIP che ne possiede il 40%), mentre per il consorzio turistico Riviera delle Palme si è conclusa la procedura di liquidazione a gennaio 2022.

 

22.12.2023

Pina Ventura
ufficio stampa 

Data:

22 Dicembre 2023

logo consiglio
logo consiglio
0 Shares
  • 0 Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Print
  • More Networks
Copy link