Richiesta di utilizzo della sala conferenze presso la biblioteca comunale

Descrizione del servizio

La concessione in uso della sala conferenze della biblioteca comunale Mario Rivosecchi è attualmente sospesa a causa dell’emergenza epidemiologica COVID-19 e del conseguente utilizzo della sala come aule scolastiche.

La sala conferenze della biblioteca comunale Mario Rivosecchi può essere concessa in uso per lo svolgimento di convegni, riunioni, conferenze, assemblee promossi prioritariamente dal Comune e da altri Enti locali o loro Consorzi.

La sala può essere concessa anche a soggetti diversi dalle Istituzioni, pubblici o privati in generale, per scopi che non abbiano fine di lucro, come associazioni, organismi, partiti e associazioni politiche o economiche, nonché istituzioni pubbliche o private, realtà sociali e culturali, per iniziative aventi carattere scientifico, artistico, musicale, culturale, scolastico, sanitario, sportivo, sociale, umanitario e di volontariato, religioso e sindacale, ecc.

La gestione delle concessioni è affidata all’Ufficio Cultura e Politiche Giovanili.

La concessione dell’uso della sala può comunque essere revocata per motivi di necessità dell’Amministrazione Comunale.

Il concessionario che subisca l’azione di revoca non potrà pretendere alcun risarcimento di danni, né esprimere azioni di rivalsa per spese od altro sostenute in proprio, tranne il rimborso delle somme eventualmente versate a titolo di rimborso spese.

L’utilizzo della sala può essere concesso solo nei limiti di orario di apertura della Biblioteca e pertanto, di norma, dalle ore 15,00 alle 19,00 di tutti i giorni feriali, sabato compreso.

Le richieste di utilizzo dovranno pervenire almeno quindici giorni prima della data per la  quale si richiede la disponibilità (farà fede la data di protocollo).

E’ fatto obbligo al soggetto organizzatore di compilare la scheda tecnica fornita dall’Ufficio Cultura e del versamento dell’importo previsto, in mancanza dei quali la sala non potrà essere utilizzata.

La procedura è normata dal Disciplinare d’uso per la concessione in uso della sala conferenze presso la Biblioteca comunale Mario Rivosecchi (Allegato B alla Delibera di G.C. n. 153 del 10.11.2008).

Modalità di accesso e costi

Documenti da allegare all’istanza

  • Atto costitutivo e Statuto, qualora non siano già depositati presso il Servizio Cultura;
  • Tutta la documentazione ritenuta idonea per la valutazione della richiesta, quali ad es. depliant, presentazione dell’iniziativa, illustrazione dell’attività svolta dall’organismo richiedente, ecc.

Costi

È previsto il rimborso al Comune delle spese di energia elettrica, pulizia, assistenza sala, riscaldamento; l’importo giornaliero è pari a € 100.

In caso di utilizzo in orario serale o comunque diverso da quello di apertura della Biblioteca, il rimborso spese sarà pari ad € 180,00.

Il pagamento dovrà essere effettuato, non oltre 15 giorni prima della data  prevista per l’utilizzo, al Responsabile del Servizio Cultura che provvederà a rilasciarne quietanza o, in sua assenza, presso l’Economo comunale.

In alternativa il pagamento potrà essere effettuato in uno dei seguenti modi:

  • tramite bonifico bancario presso la TESORERIA COMUNALE
    BANCA DEL PICENO CREDITO COOPERATIVO Soc. Coop.
    Filiale di GROTTAMMARE – Piazza Garibaldi, 7 – 63066 GROTTAMMARE (AP)
    IBAN: IT 10 F 08474 69470 000000002451
  • tramite versamento sul c/c postale n° 12589636 intestato a COMUNE DI GROTTAMMARE
    via Marconi 50 cap 63066 – P.IVA 00403440449 Cod. Fiscale 82000670446

Nella causale si dovrà indicare “Rimborso spese utilizzo sala conferenze della Biblioteca e data/e di utilizzo” e la ricevuta del pagamento dovrà essere esibita all’Ufficio Cultura anche via mail (cultura@comune.grottammare.ap.it) o fax (n. 0735/735077).

Esenzioni

Esenzioni dal versamento del rimborso spese, o riduzione dello stesso del 50%, possono essere decise in ragione di particolari utilizzi, nei seguenti casi:

  • attività comunali aventi carattere istituzionale e non, riunioni, iniziative convegni, congressi, conferenze, manifestazioni artistiche, musicali, culturali e scientifiche, mostre, assemblee, ecc., organizzate dall’Amministrazione Comunale stessa, anche in collaborazione con altri Enti, Associazioni, ecc.;
  • convegni, manifestazioni, ecc. con patrocinio o contributo finalizzato alla fornitura della sala dell’Amministrazione Comunale;
  •  assemblee o iniziative sindacali;
  • riunioni, assemblee o iniziative scolastiche, degli studenti e dei genitori;
  • riunioni di associazioni finalizzate allo svolgimento di attività benefiche, ecc.;

I soggetti beneficiari dell’esenzione, in qualità di firmatari della richiesta, sono comunque personalmente responsabili, ai sensi di quanto previsto dal disciplinare.

Quando e come presentare la richiesta

La domanda può essere presentata:

Documenti da allegare all’istanza

  • Atto costitutivo e Statuto, qualora non siano già depositati presso il Servizio Cultura;
  • Tutta la documentazione ritenuta idonea per la valutazione della richiesta, quali ad es. depliant, presentazione dell’iniziativa, illustrazione dell’attività svolta dall’organismo richiedente, ecc.

Termine fissato per la conclusione del procedimento

30 giorni

Ultimo aggiornamento

19/02/2021, 12:06