Torna alla Home
Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 25/11/2017
Home > Gli Uffici e i Procedimenti > Polizia Municipale > Divieto di fumo

DIVIETO DI FUMO

 cappello e paletta vigili

IL CONTENUTO DEL DIVIETO:
Dal 10 gennaio 2005 è entrato in vigore il divieto di fumo in tutti i locali chiusi, ad eccezione de:
-i locali privati non aperti ad utenti od al pubblico;
-i locali riservati ai fumatori e come tali contrassegnati.
 
DOVE NON E’ PIU’ POSSIBILE FUMARE:
Il divieto di fumo interessa, oltre bar e ristoranti, anche circoli privati e tutti i locali di intrattenimento (discoteche) e quelli ad essi assimilati (palestre, sale corse, sale gioco, sale video games, sale bingo, cinema multisala, teatri), nonché i luoghi di lavoro pubblici ed anche privati, in quanto aperti all’utenza-lavoratori dipendenti.
 
DOVE E’ ANCORA POSSIBILE FUMARE:
Gli esercenti locali pubblici possono –si tratta di una facoltà e non di un obbligo- riservare un’area ai fumatori, attrezzandola nel rispetto di specifici requisiti tecnici: tale area, fornita di adeguata segnaletica indicante “Area per fumatori”, deve essere chiusa e realizzata in modo da risultare separata dagli ambienti limitrofi ove è vietato fumare.
 
LA SEGNALETICA SUL DIVIETO:
Entro i locali, devono essere collocati cartelli recanti la scritta “Vietato fumare”, integrata dall’indicazione delle norme di legge e delle sanzioni applicabili ai trasgressori, nonché il nominativo del/i responsabile/i cui spetta vigilare sull’osservanza del divieto ed accertare le relative infrazioni.
Ove la struttura sia costituita da più locali, è sufficiente dopo il primo nel quale si accede ripetere la norma sul divieto (“Vietato fumare”).

 
LE SANZIONI PER CHI NON RISPETTI IL DIVIETO DI FUMO:
L’inottemperanza al divieto di fumare nei locali pubblici comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 27,50 ad Euro 275,00.
E’ prevista un’aggravante nei confronti di chi fumi in presenza di una donna in stato di gravidanza, ovvero di un lattante o di un bambino fino a 12 anni di età, per il quale la sanzione applicabile è compresa tra Euro 55,00 ed Euro 550,00. 
 
LE SANZIONI PER CHI NON ESIGE IL RISPETTO DEL DIVIETO DI FUMO:
Il responsabile della struttura il quale ometta di esporre a norma di legge il cartello sul divieto di fumo, incorre nella sanzione pecuniaria da Euro 220,00 ad Euro 2.200,00; lo stesso, ovvero il soggetto da lui delegato, il quale ometta di vigilare sul rispetto del divieto di fumo all’interno del locale, incorre nella sanzione pecuniaria da Euro 220,00 ad Euro 2.200,00.

UFFICIO COMUNALE DI RIFERIMENTO: Servizio Autonomo di Polizia Municipale
c/o Palazzina Vicolo Etruria n. 1 (1° piano)
Tel. Ufficio: 0735.736375
Fax: 0735.735077
E-mail: 
vigili@comune.grottammare.ap.it 

RESPONSABILE:
Stefano Proietti
E-mail:
s.proietti@comune.grottammare.ap.it

COLLABORATORI:
Consulta l'oerganico di P.M.

ORARIO DI APERTURA DELL'UFFICIO
:
Dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00

Sabato dalle 08.00 alle ore 11.00
Il martedì e giovedì dalle 16.00 alle 18.00

 

 

(C) Copyright 2009 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte
Sito XHTML 1.0 / CSS 2.1 compliant realizzato dalla Topnet Telecomunicazioni - Luglio 2009