Torna alla Home
Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 28/04/2017
> Speciali > Amm. Trasparente (sezione sostituita) > Attività e procedimenti > Tipologie di procedimento > Servizio Tributi > Imposta Unica Comunale (IUC) Anno 2014

Imposta Unica Comunale (IUC) Anno 2014

 

 

Questa sezione contiene alcune informazioni di carattere generale circa la IUC, la nuova Imposta Unica Comunale prevista e disciplinata dalla Legge 27 dicembre 2013 n. 147 (si veda tra gli allegati).

 

In allegato è possibile visualizzare anche il Regolamento che ne disciplina l'applicazione nel Comune di Grottammare, mentre per un approfondimento della normativa riguardante i singoli tributi che formano la IUC (IMU, TASI e TARI) rimandiamo alle rispettive sezioni. 

 

COS'E' LA IUC: IUC è l'acronimo di Imposta Unica Comunale, prevista dal Governo Letta come "contenitore" di tre diversi tributi: la vecchia IMU, che colpisce il possesso di fabbricati, terreni ed aree fabbricabili, la nota tassa sui rifiuti, ora denominata TARI, e la nuova TASI, il tributo sui servizi indivisibili istituita appunto per finanziare tutti quei servizi (illuminazione pubblica, manutenzione strade, verde pubblico, sicurezza, ecc.) che vengono erogati a beneficio dell'intera collettività.

 

PRESUPPOSTI, soggetti passivi, scadenze, aliquote, modalità di pagamento: possono essere diversi e saranno esaminati nelle sezioni relative a ciascun tributo. Le disposizioni generali che invece regolano i tre tributi allo stesso modo sono elencate nel titolo I del Regolamento, a cui rimandiamo. In particolare, ricordiamo a tutti i contribuenti di verificare se sussiste l'obbligo dichiarativo, che generalmente scade il 30 giugno dell'anno successivo a quello a cui si riferisce il tributo e che per l'eventuale applicazione di riduzioni od esenzioni è necessario presentare, entro il termine stabilito dal Regolamento, un'apposita istanza scritta.

 

VERSAMENTI:  per la tassa sui rifiuti non è cambiato nulla, in quanto il Comune invierà come al solito i bollettini presumibilmente entro il mese di luglio (il Consiglio ha deliberato le tariffe nella seduta dell'11 giugno).

 

IMU e TASI invece sono imposte in auto-liquidazione: ciò significa che è il contribuente a doversi informare sulle aliquote, effettuare i calcoli e predisporre il modello per il pagamento. E' disponibile già da ora un programma per il calcolo on line dell’IMU di tutte le principali categorie di immobili e per la stampa del modello F24 (entro la fine della prossima settimana sarà disponibile anche il calcolo on line della TASI). Consigliamo inoltre a tutti gli interessati di rivolgersi all'ufficio URP (tel. 0735 739244) per ottenere la password di accesso all'Area Privata del Portale e verificare in questo modo la propria posizione tributaria.

 

In ogni caso, nell'ottica di semplificare l'adempimento degli obblighi tributari, l'Amministrazione Comunale ha deciso, in via sperimentale, di inviare i prospetti riepilogativi e i modelli precompilati per il versamento direttamente al domicilio dei contribuenti, che dovrebbero essere recapitati entro il 20 giugno (la scadenza per quest'anno è stata prorogata al 30)

 

A questo proposito, raccomandiamo caldamente di tener conto di quanto segue:

 

- l'invio dei modelli precompilati non è un obbligo, ma una facoltà, pertanto esso non sostituisce la responsabilità di ciascun contribuente di controllare attentamente i dati e di segnalarne all'Ufficio eventuali inesattezze entro 60 giorni dal ricevimento. Eventuali conguagli saranno effettuati, senza sanzioni e interessi, entro e non oltre il pagamento della seconda rata. Non comunicare le inesattezze riscontrate può comportare, nei prossimi anni, il pagamento delle maggiori imposte accertate dall'ufficio con l'aggravio di sanzioni, interessi e spese.

 

 

- nel caso di mancato ricevimento dei modelli di versamento IMU e TASI precompilati, il contribuente è tenuto comunque al rispetto dell'obbligazione tributaria, provvedendo per proprio conto al calcolo secondo la normativa vigente e le indicazioni contenute nel Regolamento e nella presente informativa, alla predisposizione del modello e, naturalmente, al versamento dell'imposta alla scadenza stabilita.

 

 

- le aliquote applicate dall'Ufficio in sede di calcolo IMU sono quelle deliberate dal Consiglio il 21/5, ma la Legge (articolo 13, comma 13-bis del decreto-legge 201/2011, il c.d. "decreto Monti"), consente di pagare l'acconto IMU con le medesime aliquote in vigore l'anno scorso, e di conguagliare tutto a dicembre. Pertanto, chi volesse avvalersi di questa facoltà può provvedere in proprio al calcolo e alla stampa dei modelli di versamento.

 

- Per la TASI, che è una nuova imposta, le aliquote applicabili sono naturalmente quelle approvate il 21/5, non essendoci aliquote in vigore nell'anno 2013. Raccomandiamo di non commettere l'errore di non pagare l'acconto TASI e di rimandare tutto a dicembre, perché il ritardo verrà sanzionato.

 

- Trovandoci ormai a ridosso della scadenza, prevista per Legge al 16 giugno, ed essendo estremamente difficile che l'Ufficio riesca ad elaborare tutti i dati ed inviarli alla stampa prima della fine del mese, è prevista una "tolleranza", per il versamento del solo acconto o della rata unica 2014, fino al 30 giugno.

 

- I modelli che verranno inviati insieme alle istruzioni generali e al prospetto riepilogativo saranno due: uno per l'acconto e uno per il saldo, e comprenderanno sia IMU che TASI. Chi volesse pagare tutto a giugno, può presentare al pagamento entrambi i modelli (non comportano il pagamento di spese postali o bancarie) oppure compilarne uno in proprio. Anche chi desiderasse utilizzare due modelli separati, uno per l'IMU e uno per la TASI è invitato a provvedere autonomamente alla compilazione dei modelli separati.

 

L'Ufficio Tributi è a disposizione per ulteriori informazioni anche telefonicamente ai numeri 0735/739212-269-270, mentre l'orario di ricevimento al pubblico è: lunedì e mercoledì dalle 10.30 alle 13.00, martedì dalle 10.30 alle 18.00 e giovedì dalle 16.00 alle 18.00 (il venerdì CHIUSO)

 

Il Funzionario Responsabile del Tributo, nominato ai sensi dell'articolo 1, comma

692 della L.147/2013 con deliberazione della Giunta Comunale n. 91 del 13 maggio 2014, è Monica Danesi, attuale responsabile dell'ufficio tributi. 

 

 

Vai alla tabella riepilogativa IMU-TASI

 

Vai alla tabella delle tariffe TARI

 

 

 

 

Download Correlati
download Regolamento IUC coordinato con le modifiche del 29/9/14 Regolamento IUC coordinato con le modifiche del 29/9/14 207.12 Kbytes, formato pdf
download Legge 27/12/2013 n. 147 Legge 27/12/2013 n. 147 207.47 Kbytes, formato pdf
download Tabella aliquote IMU + TASI Tabella aliquote IMU + TASI 21.09 Kbytes, formato pdf
download Informativa IUC formato stampabile Informativa IUC formato stampabile 47.62 Kbytes, formato pdf
(C) Copyright 2009 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte
Sito XHTML 1.0 / CSS 2.1 compliant realizzato dalla Topnet Telecomunicazioni - Luglio 2009