Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 21/11/2018
Home > Comunicato Stampa
Scuola “Speranza”, la mensa parte insieme alle lezioni
In tutti gli altri plessi, il servizio di refezione verrà attivato dalla settimana successiva

Partirà dal primo giorno di scuola il servizio mensa per i bambini della scuola “G. Speranza”. Per loro, il refettorio del plesso scolastico di via Garibaldi aprirà dunque il 17 settembre, in linea con l’avvio dell’anno scolastico. Nelle altre mense, il servizio sarà attivo da lunedì 24.

La disposizione coinvolgerà gli scolari della Primaria iscritti al plesso Speranza (circa 450 scolari), a prescindere dalla loro effettiva dislocazione. Dato il cantiere per la messa in sicurezza antisismica in corso, infatti, anche per il prossimo anno scolastico alcune classi dovranno trasferirsi altrove.

Per i bambini della scuola secondaria di primo grado di via Toscanini e per tutti gli altri bambini che fruiscono delle altre mense (via Marche, zona Ascolani e via Battisti), il servizio partirà la settimana successiva. Per ragioni organizzative e contrattuali, infatti, anche nelle mense dove lavorano le cuoche comunali (via Battisti e zona Ascolani) non è possibile far partire il servizio prima del 24 settembre.

“Abbiamo ricevuto molte richieste delle famiglie di avvicinare il più possibile l’avvio del servizio mensa alla data di apertura dell’anno scolastico – ricorda il sindaco Enrico Piergallini - . L’ho vissuto personalmente  sulla pelle e so quanta organizzazione in più comporti far fronte al periodo iniziale di assenza del servizio. Quest’anno, siamo riusciti ad allineare parte delle mense scolastiche. L’optimum sarebbe ovviamente la totalità dei plessi. Ci proveremo nei prossimi anni”.

Gli fa eco il delegato alle politiche scolastiche, Cristina Baldoni, “Ritengo che la linea più consona per adempiere al meglio alla delega che mi è stata assegnata, sia quella di un costante equilibrio tra tutte le forze in campo. Ho sposato pertanto, e sin da subito, l'esigenza di concretizzare la vicinanza dell'amministrazione comunale ai bisogni delle famiglie, per le quali spesso l'inizio della scuola rappresenta una corsa contro il tempo finché gli orari sono provvisori. La fruizione del servizio mensa, contestualmente all'avvio della scuola, e l'orario completo, rappresentano traguardi importanti e forieri di buoni auspici che si concretizzeranno anche per gli altri plessi, con la dovuta organizzazione, dagli anni a venire. Un ringraziamento al dirigente uscente, Prof Maurilio Piergallini, che approda al liceo classico, e un sincero benvenuto alla nuova dirigente, prof. Luigina Silvestri, con la quale abbiamo già tracciato un'intesa di proficua e attiva collaborazione, da rendere quanto prima concreta sul campo, con la freschezza di nuove idee e costante voglia di fare”.

Nella scuola Speranza il servizio mensa è di tipo “veicolato”, assicurato cioè tramite appalto a una ditta di catering. L’anticipo del servizio di una settimana comporterà per il Comune una spesa maggiore rispetto al passato, orientativamente compresa tra 1000 e 1500 € (l’importo potrà essere precisato solo dopo l’arrivo della fattura del servizio). 

 


Comunicati stampa
Sabato 24 novembre, concerto itinerante per aprire il calendario di “Natale con i tuoi”
Se ne parlerà lunedì prossimo nell’ambito delle “Giornate della partecipazione”
La Città aderisce alla storica manifestazione in programma mercoledì 21 novembre
Era coinvolto in un incidente accaduto lunedì pomeriggio lungo la statale 16
Domani sera, giovedì 15, riunione con i residenti c/o il convento dei Frati minori
“Le giornate della partecipazione”, lunedì 12 assemblea con i residenti del centro storico
Sabato 10 e domenica 11, oltre 400 ambulanti ed espositori nel centro cittadino.
In partenza 33 tirocini di inclusione sociale per contrastare l’ isolamento
Si vota il 2 dicembre per rinnovare la partecipazione dei residenti stranieri
Conferenza dello storico Costantino Di Sante per i 100 anni dalla fine della grande guerra


(C) Copyright 2008 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte