Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 29/09/2020
Home > Comunicato Stampa
L’illustrazione contemporanea nel nuovo MIC
Il Museo di piazza Kursaal riapre i battenti martedì 4 agosto

 

 

Un percorso espositivo ampiamente rinnovato, particolarmente attento alla cultura locale e soggetto a progressivi cambiamenti, grazie a rotazioni e nuove acquisizioni. Uno spazio per offrire opportunità di apprendimento, approfondimento e svago alla cittadinanza, in un’ottica inclusiva, con esposizioni temporanee ed eventi culturali e didattici.

E’ questo il nuovo MIC, il museo di piazza Kursaal che da martedì prossimo, 4 agosto, torna al pubblico ampliando l’originaria declinazione umoristica della sua collezione con  tutte le sfumature  dell’illustrazione contemporanea.

L’inaugurazione del Museo dell’Illustrazione Contemporanea è fissata al pomeriggio, con visite guidate gratuite a partire dalle ore 17.30, previa prenotazione su inaugurazionemic.eventbrite.it.

Nel corso dell’evento verranno presentate anche le cartoline dell’edizione 2020 di “Saluti da Grottammare”, l’iniziativa con cui i disegnatori professionisti illustrano la città a fini promozionali. Un’anteprima dei soggetti di questa edizione è visibile alla pagina Facebook Saluti da Grottammare.

 

“Avevamo deciso già al termine dello scorso anno di ripensare il MIC e, nonostante il Covid, siamo riusciti a mantenere l’impegno – affermano il sindaco Enrico Piergallini e l’assessore al Turismo, Lorenzo Rossi -. Il nuovo Museo si rinnova e amplia i suoi confini: da raccolta di illustrazioni comiche a spazio espositivo dedicato più in generale all’illustrazione contemporanea. L’idea è quella di uno spazio dinamico, capace di aprirsi sempre a nuovi stimoli, anche grazie a frequenti mostre tematiche e a nuove acquisizioni in collezione. Oltre alla contemporaneità, lo spirito è anche quello di una maggiore aderenza al tema dell’illustrazione, che era passato un po’ in secondo piano negli anni. Siamo molto soddisfatti del lavoro del direttore Nazzareno Cicchi di concerto con l’architetto Roberto Bua e il suo staff, supportati dell’ufficio Cultura del Comune”.

Il riallestimento del MIC è il primo intervento sulle collezioni pubbliche attuato dal neodirettore dei musei cittadini Nazzareno Cicchi, che nella sua idea di revisione mette  il visitatore al centro del sistema espositivo: Il MIC, infatti, è destinato a “parlare” non solo ai turisti ma anche ai cittadini di Grottammare e del Piceno, sia proponendo attività sempre nuove, sia occupandosi con continuità della cultura locale.  A disposizione, ci sono tutti gli strumenti per orientarsi tra le varie sezioni, testi di presentazione, didascalie essenziali e altri supporti da realizzare in futuro, anche in lingua inglese.

Successivamente alla giornata inaugurale, sarà possibile ammirare le collezioni del MIC senza prenotazione, nei seguenti orari: dalle 17.30 alle 19.30 e dalle 21.30 alle 23.30 fino al 16 agosto; dalle 21.30 alle 23.30 dal 18 agosto. Ingresso libero. Info: cultura@comune.grottammare.ap.it.

 

Pina Ventura/Ufficio Stampa


Comunicati stampa
Mostra di fumetti al Mic e visite straordinarie per conoscere le collezioni artistiche della Città
L’esposizione avvia il nuovo corso del centro d’arte in piazza Kursaal, inaugurazione sabato 26
Attesi oltre 13.000 elettori, urne aperte domenica dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15.
Tutti sono privi di barriere architettoniche, nuova sede elettorale in via Battisti
Rappresenterà le Marche nella sfida televisiva promossa dal programma “Kilimangiaro” di RaiTre
Attesi 1400 alunni, rivoluzionati luoghi e servizi per contrastare la diffusione della pandemia
Entro il 1° ottobre vanno comunicati alla Regione i prezzi per il 2021, sono esclusi gli appartamenti.
Novità per via Leopardi a seguito della dislocazione di alcune aule
Nel corso dell’estate è stata individuata l’impresa che eseguirà il rafforzamento di 200 metri di scogliere
Fino a dicembre l’aumento per le famiglie sarà limitato a 20 centesimi a buono pasto


(C) Copyright 2008 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte