Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 12/08/2020
Home > Comunicato Stampa
Comune e Scuola al lavoro per l'anno scolatico 2020-2021
Al vaglio sedi didattiche alternative per garantire il distanziamento degli alunni



Comune e Scuola a confronto alla ricerca di soluzioni per riportare gli alunni in classe. Dopo una serie di incontri, è stato istituito formalmente un tavolo tecnico per predisporre e coordinare tutti gli interventi necessari alla ripresa delle attività scolastiche 2020/2021, dall’allestimento e adeguamento degli spazi didattici, ai relativi servizi, come il trasporto e la refezione.

Il tavolo tecnico comunale, composto dal Segretario Generale e dai Responsabili di Struttura, è integrato dai vertici dell’Amministrazione comunale e scolastica e dal personale amministrativo e tecnico di riferimento.  Gli uffici comunali stimano un impegno economico di circa 120.000 € solo per l’adeguamento logistico volto a garantire il distanziamento fisico tra gli alunni.

Con la dirigente scolastica, prof.ssa Luigina Silvestri, i suoi collaboratori e i tecnici del Comune ci incontriamo già da qualche settimana e il lavoro svolto è già ad un ottimo punto - afferma il sindaco Enrico Piergallini -: abbiamo infatti reperito le risorse per allestire in sicurezza i locali necessari per lo svolgimento del prossimo anno scolastico. Oltre ai nostri plessi, infatti, metteremo in gioco altre strutture, nelle quali sono già avvenuti i sopralluoghi necessari per valutarne la compatibilità. Se tutto va bene, a giorni potremo approvare in giunta un atto deliberativo che darà gli indirizzi necessari per iniziare i lavori indispensabili per il riavvio dell’attività didattica".

A copertura del fabbisogno finanziario, sul piatto delle risorse disponibili ci sono già 70.000 euro derivanti da fondi PON dell’Unione Europea, utilizzabili negli edifici compresi nel patrimonio scolastico, e altri 50.000 € circa da fondi dell’ente.

"Una cosa è certa – aggiunge il primo cittadino - tutte le risorse disponibili e tutte le strutture della città sono state messe a servizio di questa ripartenza. Per poter allestire nuove aule in altri spazi che non sono sedi scolastiche l’amministrazione ha dovuto reperire risorse interne che dovrebbero essere comprese tra 40 e 50 mila euro circa. Questo solo per quanto riguarda la disponibilità di locali. Restano, infatti, ancora alcuni aspetti complessi da definire: i due principali  sono la refezione e il trasporto scolastico. Dal Governo iniziano a filtrare alcune indiscrezioni sulla possibilità di un alleggerimento dei protocolli. Fino ad ora però non c’è una parola definitiva".

"Far ripatire l’attività didattica è la sfida più grande che questa emergenza sanitaria ci impone di affrontare – chiude Piergallini -. Sino ad ora è stato complesso chiudere e riaprire i parchi, le aree e i teatri per gli eventi, i locali pubblici e quelli privati. Nulla però di paragonabile alla riapertura delle scuole, per complessità e per valore culturale dell’impresa".

 

Pina Ventura/Ufficio Stampa


Comunicati stampa
Controlli stringenti, in campo protezione civile e vigilanza privata
Il campione interverrà in diretta Facebook lunedì 10 agosto dalla pagina “Città di Grottammare”
Il racconto dei personaggi che hanno fatto la storia del Festival, domenica dalle 19
L’argomento è all’ordine del giorno del Consiglio comunale che si riunisce domani La minoranza interroga sulla scuola e propone una mozione su Enrico “Chico” Forti
Per assunzioni a tempo indeterminato tre distinte selezioni a partire dal 18 agosto
Attività straordinaria antizanzare, il Comune chiede la collaborazione di tutti i cittadini
Dal 10 al 21 agosto, il 24 riprenderà il servizio nel rispetto delle norme anti-Covid
Anche la seduta di venerdì prossimo si svolgerà in modalità telematica
La “Fabbrica dei fiori” introduce a Grottammare la tecnica del pirodiserbo
Il Museo di piazza Kursaal riapre i battenti martedì 4 agosto


(C) Copyright 2008 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte