Benvenuti sul sito del Comune di Grottammare - 19/06/2018
Home > Comunicato Stampa
Caso TARI, a Grottammare è quella giusta
L’amministrazione comunale rassicura sulla corretta applicazione della tariffa

 In merito al caso TaRi, a Grottammare non c’è motivo di preoccuparsi. La Tassa Rifiuti è calcolata correttamente sin dalla sua prima applicazione: alle abitazioni è applicata sia la quota fissa che la quota variabile, ma alle pertinenze è riservata solo la quota fissa.

La tassa sui rifiuti (TARI) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi. Le attuali regole di calcolo sono in vigore dal 2013.
 

 “I  pochissimi errori sono stati da tempo individuati e corretti – fanno sapere dall’ufficio Tributi, mostrando anche un esempio di calcolo -  Per esempio, per una famiglia di quattro persone che occupa un appartamento di 90 mq e un garage di 18 mq, la tariffa, riportata nell’avviso ricevuto lo scorso aprile, la TaRi è così composta:

 

 “Per quanto riguarda il comune di Grottammare, rassicuro i cittadini che i nostri conti sono esatti – afferma l’assessore all’Ottimizzazione delle risorse e vice sindaco Alessandro Rocchi -. In questi giorni, i mezzi di informazione riferiscono che molti Comuni avrebbero calcolato la Tassa rifiuti  in misura iniqua: avrebbero cioè applicato la quota variabile della tariffa non solo alle abitazioni, come dovuto, ma anche alle loro pertinenze, aumentando così di molto il totale pagato da ciascun contribuente. In mancanza di un riferimento normativo certo in materia, abbiamo deciso secondo il buon senso e quindi stabilito da subito che la quota variabile non venisse applicata alle pertinenze dell’abitazione principale. Invito comunque chi avesse dei  dubbi a fare riferimento ai nostri uffici per i necessari chiarimenti”.

I cittadini possono verificare la correttezza della tassa loro applicata semplicemente consultando l’avviso ricevuto, ma in ogni caso il servizio Tributi è a disposizione per qualsiasi informazione o richiesta di chiarimento ulteriore, anche telefonicamente al numero 0735.739269 o all’indirizzo mail: tributi@comune.grottammare.ap.it

Gli orari di ricevimento al pubblico sono i seguenti: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30; martedì dalle 15.30 alle 17.30.


Comunicati stampa
Con il contributo della Regione Marche è possibile ampliare gli orari di apertura
Firmato il Protocollo per garantire ai più piccoli un’esperienza sicura e positiva
I figuranti del corteo del primo luglio convocati nell’area dello stadio comunale
Approvato il progetto preliminare che riqualifica gli ultimi 80 metri di via Palmaroli
Mandato bis con il 62,84% dei voti, a breve la proclamazione degli eletti.
Si vota domenica 10 giugno dalle 7 alle 23, allestiti 15 seggi
L’atto è propedeutico alla richiesta di finanziamenti statali per l’installazione
I festeggiamenti civili e le iniziative religiose dal 23 giugno all’8 luglio.
Attivato un servizio on line collegato al portale del Ministero dell’Interno.
Cerimonia nel Giardino comunale insieme alle grottammaresi che votarono il 2 giugno 1946.


(C) Copyright 2008 - Comune di Grottammare (AP) - Riproduzione consentita con citazione della fonte